Separazione, i figli non autosufficienti vanno mantenuti anche dal coniuge meno abbiente

Aprile 20, 2022

La Cassazione conferma un orientamento espresso in due recenti sentenze e chiarisce quando e come va calcolato il dovere di mantenimento dei figli non autosufficienti, anche maggiorenni

La vicenda

La Corte di appello di Venezia confermava la decisione del tribunale che, nel corso del giudizio di separazione di primo grado, aveva respinto le reciproche domande di addebito. La Corte aveva quindi posto a carico del marito il pagamento di 300 euro mensili come assegno di mantenimento in favore della moglie. Per la figlia maggiorenne (non economicamente autosufficiente e convivente con il padre) aveva disposto il mantenimento diretto, che avrebbe dovuto coprire sia le spese ordinarie sia, eventualmente, anche quelle straordinarie. Nessun contributo era stato previsto a carico della madre, la quale dichiarava una disponibilità economica inferiore al marito.

La pronuncia

Il padre ricorre in Cassazione e contesta l'esclusione della madre dal contribuire al mantenimento della figlia maggiorenne e non economicamente autosufficiente. Lo fa reclamando la violazione dell'articolo 2697 c.c., in tema di onere della prova e dell'articolo 115 c.p.c., in tema di disponibilita' delle prove, sostenendo che la moglie non aveva provato il raggiungimento dell'autosufficienza economica da parte della figlia. Per la Cassazione la doglianza è fondata e viene applicato e ribadito il principio già espresso in precedenti sentenze della Suprema corte. (Cass. n. 4811/2018; Cass. n. 19299/2020).

Conclusioni

Come chiarito dalla Cassazione, l'obbligo di mantenimento grava su entrambi i genitori, anche per il figlio maggiorenne, quando questi non abbia raggiunto la autosufficienza economica. La quantificazione dell'ammontare del contributo richiede la valutazione comparata dei redditi di entrambi i genitori, e ovviamente vanno considerata le esigenze dei figli e del tenore di vita da loro goduto.

Studio legale Lucia, avvocati specializzati in materia civile, commerciale e in diritto amministrativo
info@studiolegalelucia.com
06 69922319 (Roma) - 091 340170 (Palermo)
Largo Chigi n.5, Roma, 00187
Via Marchese di Villabianca n.126, Palermo, 90143
Contatti
Copyright 2007 - 2021 © Studio Legale Lucia
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram